• 19:30
  • 26.03.2019

Свежая новость:  Trump labels Justice Dept 'deep state'

Будь в курсе

Следи за последними новостями на нашем телеграм-канале:

t.me/everinform

Подписаться
Diciotto ragazzi di 12 anni in camera iperbarica: intossicati negli spogliatoi della squadra di calcio a Macerata
происшествия
26.03.2019

Diciotto ragazzi di 12 anni in camera iperbarica: intossicati negli spogliatoi della squadra di calcio a Macerata

узнать больше

Intossicazione nello spogliatoio: 18 calciatori di 12 anni del Matelica finiscono in ospedale. E’ successo dopo l’allenamento nel centro in provincia di Macerata: i piccoli atleti, dell’annata 2006, hanno cominciato ad accusare sintomi come cefalee, spossatezza e vertigini nello spogliatoio o appena usciti.Myanmar killings 'tip of iceberg'

Sono in corso gli accertamenti, ma l’ipotesi più accreditata è quella di un’intossicazione da monossido di carbonio per il malfunzionamento di qualche impianto di riscaldamento. Sedici ragazzi sono stati portati all’ospedale e da qui alla camera iperbarica di Fano, uno è stato ricoverato al Salesi di Ancona.

Sono 18 i giovanissimi calciatori di una squadra di Matelica rimasti intossicati da esalazioni di monossido di carbonio nello spogliatoio dopo l'allenamento e «stanno tutti bene, questa è la cosa importante». Lo dice il sindaco Alessandro Delpriori.

Two dead in Table Mountain climb accident

«Nove sono stati portati alla Camera iperbarica di Fano - dice - e sono già tornati a casa, gli altri sono nella camera iperbarica di Ravenna, dovranno fare un altro ciclo di ossigenoterapia perché lì seguono un diverso protocollo, ma le ultime analisi non hanno rilevato tracce di carbossiemoglobina» nei globuli rossi. Il sindaco ha effettuato personalmente un sopralluogo nello spogliatoio la scorsa notte insieme ai tecnici del Comune e ai vigili del fuoco e poi ha vietato l'uso della struttura. L'ambiente era saturo di monossido di carbonio e c'erano anche tracce di metano. «La causa più probabile è un guasto o un malfunzionamento della caldaia» aggiunge ancora il sindaco, sottolineando che la gestione degli impianti riscaldamento non è del Comune, ma affidata ad una ditta concessionaria. «Però è strano - osserva Delpriori - l'impianto è nuovo, è del 2017 e a ottobre aveva ricevuto il bollino verde per la manutenzione e la pulizia».The returnees: From Russia to ISIL and back

825999
узнать больше